Prestiti chirografari

I prestiti chirografari sono prestiti personali nei quali l’istituto di credito mette a disposizione del cliente una somma di denaro prestabilita. Il cliente si impegna quindi a pagare delle rate periodiche fino al completo rimborso del finanziamento.


Il termine chirorgrafario deriva dal greco “chiros” ovvero firma. Nel prestito chirorgrafario la garanzia è costituita proprio dalla firma del richiedente o di un garante. A differenza dei prestiti ipotecari, dove la garanzia sottostante è rappresentata da un’abitazione o comunque un immobile di proprietà, nei prestiti personali chirografari non c’è una garanzia reale.

La finanziaria erogante per l’emissione di un prestito viene garantita infatti non da un bene fisico ma su elementi quali un reddito dimostrabile (busta paga o dichiarazione dei redditi), polizza vita o tfr a seconda dei casi. Viene inoltre controllata la presenza del richiedente nelle centrali rischi.
Il termine finanziamento chirografario spesso fa riferimento a prestiti concessi ad aziende che intendono effettuare degli investimenti.